il Padovanino

marzo 8, 2007

La cura del Capello non funziona

Filed under: attualità — danielechiti @ 4:25 pm

Il Real Madrid è stato eliminato agli ottavi della Champions LeagueIl Real Madrid fallisce l’obiettivo della stagione (la Champions), e il presidente Calderon rilascia una dichiarazione tra l’interlocutorio, lo scettico, il rassegnato e il realista: «Vediamo se Capello riuscirà a portare avanti la squadra fino alla fine della stagione». Sembra quasi di sentirlo, mentre tira un sospirone per l’annullamento del bel gol qualificazione di Sergio Ramos alla BayArena all’89’. Lubos Michel vede un controllo di braccio dell’andaluso che forse non c’è, ma che fotografa perfettamente una stagione negativa che ha deteriorato pazienza, credibilità, talento e gioco. Il tarlo è lui, Fabio Capello.

Lo dicono i risultati, più che il gioco, a tratti imbarazzante. Dopo il pari coll’Atletico Madrid nel derby del Calderon (1-1), il Real dei poveri di Capello ha pareggiato in casa anche contro il Getafe di Berndt Schuster. Un 1-1 firmato dal rapido Guiza (al 38′) e dal solito Van Nistelrooy su calcio di rigore (al 45′). Il derby minore si conferma stregato per le merengues che nel secondo tempo giocano bene ma proprio non riescono a segnare. La preparazione della gara dell’anno con il Bayern Monaco è stata talmente approssimativa che i bavaresi sono passati in vantaggio dopo dieci secondi: Roberto Carlos (bollito) perde palla, Salihamidzic, neo-juventino, scatta sulla fascia destra e serve Makaay al centro. L’ex bomber del Deportivo punisce Casillas con un diagonale semplice semplice, dimostrando l’irrisoria facilità con cui è possibile perforare la fragile difesa spagnola. Bravo Capello! Dopo altri tre contropiede con l’uomo davanti al portiere (con san Iker a salvare la baracca) il Real sembra uscire dal guscio ma Guti e Raul non inquadrano lo specchio. Nella ripresa il tempo scorre inesorabile e al 65′ le speranze merengue si infrangono sulla testa di Lucio, mattatore anche all’andata. Il centrale brasiliano svetta sul calcio d’angolo di Van Bommel, la palla s’infila tra portiere e difensore appostato sul palo. La disperazione porta Capello a giocarsi la carta Robinho, che con Cassano e Van Nistelrooy qualcosa combina. All’81’ Van Bommel e Diarra vengono espulsi per reciproche scorrettezze. All’82’ Lucio atterra proprio Robinho e l’arbitro concede il rigore, che Van Nistelrooy trasforma con freddezza. Alla fine il fattaccio, di cui sopra, con il gol salva-stagione che viene cassato dall’inflessibile Lubos.

Daniele Chiti  

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: