il Padovanino

aprile 29, 2008

Mariopoli non ci fa più paura

Filed under: attualità — danielechiti @ 1:55 pm

Sarebbe dovuta andare in un altro modo perché la contesa fosse davvero equilibrata, perché il calcetto  del lunedì potesse chiamarsi calcetto del lunedì, perché Chiti non segnasse cinque gol di cui tre a porta vuota.

CAMPIONI PER SEMPRE

Vannucci: Il ritorno dell’immarcescibile, inclaudicabile, incomprensibile, incontrovertibile Stefano Vannucci è di quelli che illuminano i volti dei bambini malati che hanno visto lievitare gli incassi messi in beneficienza dal Couver per la partecipazione della vecchia gloria che tremare il mondo fece. Gol pazzeschi, amisci, dribbling fuuunambolisci, e poi quell’aria di chi ha fatto una cosa piccola, quasi da nulla. Quanta modestia… e con il sorriso! Voto 10

Maggiolo: Abbonato al palo, lo scuote a ripetizione con traccianti siderali, esprimendo l’ineluttabile principio della Pirelli: la potenza è nulla senza controllo. La sua dimostrazione di forza è impareggiabile, quando stoppa di petto sembra il Discobolo di Fidia, sospeso nell’aere olimpico come un dio pagano. Voto 8

Bucca: Fa girare la squadra con sapienza e stile, coniuga esplosività muscolare e fantasia, senso della posizione e indole rocciosa. Illumina il gioco con il sorriso affilato della geometria. Voto 8

Cesarini: Gara di sacrificio e di imperitura abnegazione, marca a uomo Caporello asfissiando l’unica fonte di gioco di una compagine sull’orlo di una crisi di nervi. E’ indispensabile sia tatticamente che tecnicamente, con la visione di gioco e l’esile passo felpato che solo la mascotte di Italia 90 poteva sfoggiare. Prendi Garrincha, Amarildo e Vavà e incrociali geneticamente dopo averli tenuti a stecchetto in un lager. Il risultato è Alex da Silva Cesarinho Leite Ribeiro. Voto 7,5

Chiti: S’insinua nelle maglie della difesa avversaria come una lama calda nel burro, infilando ben cinque gol sotto la panza del portierazzo di turno. Tecnica sopraffina, smarcamenti efficaci, passaggi precisi e parate decisive. Scusate se indulgo nell’autocelebrazione: non ce l’avrei mai fatta senza l’aiuto dei miei compagni. Abbiamo giocato bene, speriamo di continuare così. Voto 8

TERRONI PER SEMPRE

Albertini: L’unico che può affrancarsi con la scusa di aver fatto il campo avanti e indietro cinquanta volte. Ma cos’è la corsa, cos’è la visione di gioco, cos’è l’agonismo se alla fine non vinci? Un interista da tutta la vita lo sa bene. La stizza del chioggiotto trasuda dalla maglietta sudata. Voto 6,5

Caporello: Bestemmie, bestemie, e ancora bestemmie. Un momento no. Calcisticamente non si discute, firma dei gol di una cattiveria demoniaca, ottiene lo scudiero Albertini per rimpolpare il centrocampo e lancia i compagni con assiduità fastidiosa. Perché gioca ancora con questa gente? Voto 7

Benedetto: Chiamarlo Renato, in tempi di Schifani e Pertile, potrebbe suonare sarcastico. Quando si è divincolato in mezzo a tre uomini infilando il sette ho rivisto come in sogno il Keanu Reeves di settimana scorsa. Purtroppo la rimanenza della sua misera gara è stato a dir poco vomitevole. Voto 4

Falco: La partita più schifosa che abbia fatto sinora, ma non voglio sbilanciarmi con affermazioni forti, la mia memoria vacilla e vado a braccio, potrebbe aver fatto di peggio. Segna un golletto alla Inzaghi. Voto 3,5

Riverso: Il brutto anatroccolo di Satriano tradisce su tutti i fronti, lasciando a casa gol e testa. Basteranno una buona dose di ‘nduja e il sedicesimo scudetto dell’Inter per tornare ad essere un cigno? Lo aspettiamo al varco. Voto 4

 

 

  

    

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: